VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale SAMI – Matera 2018

l’VIII Congresso della SAMI si terrà a Matera tra mercoledì 12 e sabato 15 settembre 2018. L’organizzazione del Congresso è a cura della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici e del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo “DiCEM”, Università degli Studi della Basilicata.

La partecipazione come autore di un intervento è riservato ai soli Soci in regola con il pagamento della quota annuale. Dato l’alto numero di partecipanti previsto non sarà possibile presentare singolarmente tutte le relazioni; si prevede pertanto che un discussant introdurrà la sezione e alcuni degli autori saranno invitati a presentare sinteticamente il loro contributo; seguirà una discussione aperta a tutti.

Le sezioni previste sono:
• SEZIONE I – TEORIA E METODI DELL’ARCHEOLOGIA MEDIEVALE
• SEZIONE II – INSEDIAMENTI URBANI E ARCHEOLOGIA DELL’ARCHITETTURA
• SEZIONE III – TERRITORIO E PAESAGGIO
• SEZIONE IV – LUOGHI DI CULTO E ARCHEOLOGIA FUNERARIA
• SEZIONE V – ARCHEOLOGIA DEGLI INSEDIAMENTI RUPESTRI
• SEZIONE VI – PRODUZIONI, COMMERCI, CONSUMI

Link a:

All'Insegna del Giglio

 

Raphaelle-Anne E. Kok

Dott.ssa Raphaelle-Anne E. Kok - 09-05-2008 - Relatore Prof. M. Osanna - Un nucleo della necropoli di Melfi-Pisciolo.

La nostra cara ex-allieva non è più con noi, strappata anzitempo alla sua vita, ai suoi studi, ai suoi cari, ai suoi amici e colleghi. Ne danno il tristissimo annuncio la Direttrice della Scuola, Prof.ssa Francesca Sogliani, il Prof. Massimo Osanna, Direttore della Scuola nell'Anno Accademico di specializzazione di Raphaelle e suo Relatore di Tesi, tutto il corpo docente, gli allievi, i colleghi e gli amici tutti.

https://uva.academia.edu/RaphaelleAnneKok

 

Bando Smart Basilicata, Università degli Studi della Basilicata

Bando Smart Basilicata.

Sono 53 le borse di formazione destinate dal Progetto Smart Basilicata a laureati disoccupati o inoccupati che non abbiano superato i 35 anni.
I settori di riferimento sono 4:
- Risorse naturali, 18 borse
- Energia, 12 borse
- Mobilità, 11 borse
- Cultura e Turismo, 12 borse

Titolo di studio: Laurea Magistrale in una delle classi riportate nel bando. 
Candidature: entro le ore 12.00 del 12 maggio 2017

 

26 giugno 2017: Workshop Unesco Chair Matera

La Cattedra UNESCO “PAESAGGI CULTURALI DEL MEDITERRANEO E COMUNITA’ DI SAPERI” dell’Università della Basilicata, istituita da soli 6 mesi, è a un secondo importante appuntamento, dopo quello formativo della WUC (Weeks of UNESCO Chair) organizzato a marzo scorso e destinato a studenti, dottorandi e specializzandi dell'Unibas. 
Questo nuovo appuntamento del 26 giugno consisterà in un workshop a cui parteciperanno 27 relatori (tra cui i rappresentanti di 13 istituzioni partner della Cattedra), e di questi 14 sono in rappresentanza di istituzioni di governo del territorio. 
Il tema è L’OSSERVATORIO PER LA GESTIONE DEL PAESAGGIO CULTURALE: BUONE PRATICHE E SINERGIE. 
Con il workshop si intende avviare un lavoro sul territorio, in ascolto e collaborazione con le istituzioni di governo locale e con alcuni soggetti che operano in questo contesto, per condividere conoscenze, buone pratiche, esperienze, progettualità e creare sinergie efficaci per la gestione del paesaggio culturale, la valorizzazione dei patrimoni materiali e immateriali delle città Capitali Europee della Cultura e dei siti Unesco. 
I partecipanti discuteranno sui possibili contributi da offrire alla progettazione dell’Osservatorio per la gestione del paesaggio culturale, di cui si parla nel Piano di Gestione del sito Unesco “I Sassi e il Parco delle chiese rupestri di Matera”, nella sua valenza di strumento strategico per la valorizzazione del territorio.
Queste le le sessioni del workshop: 
1. Cooperazione e reti per la gestione del paesaggio culturale; 
2. Sinergie tra soggetti pubblici e privati e partecipazione dal basso per la gestione del paesaggio culturale; 
3. Comunità di saperi orientate alla pace e paesaggi culturali; 
4. Identità culturali e narrazioni dei valori del paesaggio; 
5. Strutture, forme organizzative, normative, strumenti e pratiche per la gestione del paesaggio culturale.

WEEK OF UNESCO CHAIR

“Paesaggi mediterranei come laboratori di sostenibilità e di pace"

Avvio delle attività della Cattedra UNESCO dell’UNIBAS in “Paesaggi culturali del Mediterraneo e comunità di saperi” con il workshop, dal titolo “Paesaggi mediterranei come laboratori di sostenibilità e di pace: narrazioni audiovisive della Murgia delle lame e delle gravine”, nell’ambito del programma WUC – WEEKS OF UNESCO CHAIR della Cattedra per il 2017.

L’Università degli Studi della Basilicata attraverso le strutture presenti a Matera, il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo e la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, ha candidato la Cattedra UNESCO in “Mediterranean Cultural Landscapes and Communities of Knowledge” ad aprile 2015. Il progetto è stato valutato favorevolmente dalla Section of Higher Education dell’UNESCO, e la proposta è stata accolta dall’UNESCO con notifica del 19 aprile 2016. A dicembre 2016 è stato firmato l’accordo tra UNESCO e Università degli Studi della Basilicata per l’istituzione della Cattedra UNESCO. 
La prima iniziativa di avvio della Cattedra è il programma WUC – Weeks of Unesco Chair, un’attività formativa progettata dalla Cattedra UNESCO in “Paesaggi culturali del Mediterraneo e comunità di saperi” dell’Università della Basilicata. Si tratta di percorsi di formazione intensiva rivolti ogni anno a studenti dell’Ateneo lucano e di altre Università partner della Cattedra UNESCO. 
Con il programma WUC si intende inserire i temi, le modalità e lo spirito della Cattedra UNESCO all’interno della didattica ordinaria erogata dall’UNIBAS. 
Nello spirito del programma UNESCO Chair, il programma WUC contribuisce, anche nella formazione, all’orientamento alla domanda circa il momento storico che l’umanità sta attraversando, alla responsabilità delle scelte per l’evoluzione della specie in termini di sostenibilità e di pace, ai modi per contribuire e cooperare allo sviluppo umano.

WORKSHOP 9-25 marzo 2017

Paesaggi mediterranei come laboratori di sostenibilità e di pace: narrazioni audiovisive della Murgia delle lame e delle gravine

Per l’Anno Accademico 2016-17 il programma WUC consiste in un workshop destinato agli studenti dei Laboratori di Tesi del Corso di Studi di Architettura (con accreditamento di cfu), ai dottorandi del Dottorato in Cities and Landscapes: Architecture, Archaeology, Cultural Heritage, History and Resources (con accreditamento di cfu), agli allievi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici e a tutti gli studenti dei corsi di laurea del DiCEM come scelta libera (senza accreditamento di cfu). 
Attraverso un veicolo privilegiato nell’epoca digitale in cui tutti non solo fruiscono ma continuamente producono immagini digitali in movimento, il workshop, investendo su tale sensibilità diffusa, intende orientarla alla comprensione (analitica, sintetica, emozionale, creativa) di un paesaggio come luogo dell’abitare, luogo della costruzione di identità culturali, luogo dell’intreccio tra natura e cultura, luogo del legame tra stratificazione storica e progetto, soggetto di narrazioni, di rappresentazioni e di arte. Con il workshop gli allievi sperimentano, attraverso la pratica del linguaggio e del montaggio cinematografico, il progetto di composizione, dalla produzione dei materiali al loro montaggio, per esprimere visioni e per veicolare costruzioni di senso. 
Nello spirito della Cattedra UNESCO, il lavoro di composizione narrativa su un paesaggio nell’area del Mediterraneo sarà orientato dalla domanda sull’urgenza e sull’opportunità che l’umanità di oggi ha di affrontare i temi della sostenibilità e della pace, e su come i territori e le comunità del Mediterraneo possano contribuire a questo obiettivo globale. 
Il workshop è un percorso di esplorazione del paesaggio mediterraneo caratterizzato dalla presenza di gravine e lame. Il tema verrà indagato attraverso gli approcci e i contenuti di diverse discipline e attraverso la sperimentazione di metodi e strumenti di analisi e di narrazione.
L’esito del workshop sarà un elaborato prodotto dagli allievi nella forma del cortometraggio, come sperimentazione dei metodi e dei contenuti forniti dal workshop.

Link: http://dicem.unibas.it/site/home/info/wuc--unesco-chair.html

Login Form

Cerca